Piccoli accorgimenti che a volte possono bastare

Sicuramente avrete sentito parlare almeno una volta della famosissima dieta mediterranea, ma in cosa consiste?

Dieta mediterranea, uno stile di vita che non passa mai di moda. Vieni a scoprire alcune Curiosità e benefici di questa tendenza del  bacino mediterraneo. Tutti abbiamo sentito parlare della dieta mediterranea almeno una o più volte nell’arco della nostra vita, ma conosciamo davvero i benefici e le proprietà di questo stile di vita? Proprio così la dieta mediterranea la si può considerare uno stile di vita a tutti gli effetti.

Esso infatti punta tutto sulla corretta scelta degli alimenti mentre il punto di vista calorico è messo completamente in secondo piano. Questa dieta ha origini molto antiche ma la sua popolarità e il nome Dieta Mediterranea risale agli anni 50’’quando il nutrizionista  americano Ancel Keys  si accorse durante degli studi come  nei paesi del mediterraneo l’insorgenza delle malattie del benessere che comprendono tutte quelle patologie legate all’abbondanza di cibo ad esempio, problemi cardiovascolari, infarto e tante altre ancora, erano meno presenti in questi territori, rispetto alla sua terra natale l’America. Dopo circa vent’anni di studi Keys fu in grado di affermare che la dieta Mediterranea diminuisce l’incidenza delle malattie del benessere.

 

 

Questo stile di vita si basa su poche e semplici linee guida:

- Aumento dei carboidrati complessi e consumo moderato di quelli semplici,     come carboidrati complessi si intendono quelli a più lenta digestione che         rilasciando energia a poco a poco, e danno un maggiore senso di sazietà.

- Maggiore consumo di proteine vegetali rispetto alla carne.

- Riduzione dei grassi saturi come quelli animali.

- Elevata introduzione di fibre. 

- Prediligere la carne bianca a quella rossa, ma sempre con moderazione è          consigliata infatti 1-2 volte a settimana

- Moderato consumo di dolciumi  

- Gli insaccati, i superalcolici, lo zucchero bianco, e i formaggi sono     drasticamente ridotti, ma è consentita la moderata assunzione di vino durante i   pasti.

- Riduzione del consumo di sale favorendo l’utilizzo di spezie

- il pesce azzurro è un alimento consigliato  in quanto ricco di Omega 3 che          fanno bene al nostro cuore.

Ma come si compone esattamente la dieta mediterranea?

È stata creata una piramide alimentare che aiuta a capire meglio quali alimenti scegliere e con quanta frequenza è giusto consumarli. Alla base della piramide troviamo l’acqua, dobbiamo assicurare al nostro corpo di berne almeno 2 litri al giorno. Subito sopra troviamo i cereali: pasta, pane, riso meglio se non con farine raffinate, devono sempre essere presenti e rappresentano circa il 50 -60 %  dell’apporto calorico giornaliero.

A salire troviamo la frutta e la verdura possibilmente di stagione e del territorio, infatti nella dieta mediterranea e sconsigliato il consumo di frutta esotica. Le porzioni devono essere 5 al giorno.

Nella penultima parte della piramide troviamo gli alimenti che devono essere consumati di meno come la carne bianca, il pesce, le uova e i formaggi. Questi alimenti vengono consigliati per non più di tre volte a settimana.

Al vertice troviamo tutti quegli alimenti che si potrebbero anche eliminare dalla dieta o consumare raramente come la carne rossa, gli zuccheri raffinati e tutti i preparati industriali.

Seguendo queste semplici accortezze nella quotidianità si potrà trarne un beneficio a lungo termine guadagnandoci non solo in salute ma anche in termini di forma e benessere.

Speriamo di essere stati utili, condividendo queste informazioni, passate a trovarci sul nostro shop clicca Qui.